Via Zanardini, 20 - Milano
+390287366229
direzione@cloudfacile.cloud

Sanificazione di PC e altri dispositivi

Sanificazione computer

Il 14 Marzo 2020 il Governo ha approvato il protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

In tale protocollo si precisa che l’azienda ha l’obbligo di assicurare la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni e di svago. Inoltre, deve essere garantita la pulizia a fine turno e la sanificazione periodica di tutte le superfici oggetto di contatto frequente, come tastiere, schermi, touchscreen, telefoni, mouse, ecc.

Con la Circolare n.5443 del 22 febbraio 2020, il Ministero della Salute evidenzia che i virus appartenenti alla famiglia dei “Coronavirus” sono in grado di persistere su superfici inanimate fino a 9 giorni in condizioni di umidità e temperatura ottimali, ma, al tempo stesso, possono essere inattivati efficacemente tramite un adeguato processo di sanificazione.

Ambienti sanitari

Negli ambienti sanitari, la circolare ministeriale raccomanda la sanificazione delle superfici attraverso l’impiego di ipoclorito di sodio con percentuale di cloro attivo allo 0,1-0,5%, etanolo al 62-71% o perossido di idrogeno allo 0,5%, per un tempo di contatto adeguato.

Ambienti non sanitari: ad esempio Aziende e Studi professionali

Negli ambienti non sanitari, la circolare raccomanda una fase di pulizia seguita dalla sanificazione con ipoclorito di sodio con percentuale di cloro attivo allo 0,1%. Nel caso in cui la sanificazione debba essere effettuata su superfici che possano subire danneggiamenti a contatto con l’ipoclorito di sodio, il Ministero della Salute raccomanda l’impiego di etanolo al 70%.

Ambienti non sanitari: es. le aziende

Negli ambienti non sanitari, in caso di persone affette da COVID-19, la circolare raccomanda una fase di pulizia seguita dalla sanificazione con ipoclorito di sodio con percentuale di cloro attivo allo 0,1%. Nel caso in cui la sanificazione debba essere effettuata su superfici che possano subire danneggiamenti a contatto con l’ipoclorito di sodio, il Ministero della Salute raccomanda l’impiego di etanolo al 70% dopo la pulizia con un detergente neutro.

Uno studio condotto da Ecoform, insieme al Prof. Pastoni, Presidente dell’Ordine dei Biologi, ha rilevato che le scrivanie degli uffici hanno una forte carica batterica e, che i microrganismi presenti sono potenzialmente patogeni. Su quesi 4000 prelievi tra PC e telefoni, il dato più lampante è che i computer e i telefoni hanno percentuali significative di germi potenzialmente patogeni (67% sui telefoni e 69% sui PC). Ad avvalorare ulteriormente questi dati c’è anche uno studio dell’Università dell’Arizona, dal quale si evince che si annidano più batteri in una tastiera di computer, che in una tavoletta di un wc.

La nostra soluzione

Abbiamo creato un apposito servizio di sanificazione di PC, Server, Notebook, tablet, smartphone, altri dispositivi informatici, telefoni, stampanti.

La santificazione non si limita soltanto alla parte esterna dei dispositivi , bensì anche a quella interna, soprattuto per quanto concerne i PC e i Server. Infatti all’interno di questi dispositivi è presente, abitualmente, una carica batterica molto elevata, dovuta all’accumulo di polvere e batteri che vengono aspirati dalle ventole e trattenuti dall’elettricità statica presente. Ogni dispositivo viene aperto, aspirato con apposita attrezzatura, specifica per questa tipologia di apparati, quindi l’interno viene sanificato con una soluzione alcolica al 70% specificatamente indicata per i componenti elettronici, che non lascia residui. L’esterno viene trattato con la stessa soluzione, che non intacca le plastiche. Infine le tastiere, dopo l’aspirazione, vengono prima pulite con un apposito gel che si insinua tra i tasti, il quale si solidifica leggermente e togliendolo rimuove tutto lo sporco ed i residui presenti tra i tasti, quindi viene ancora sanificata con la soluzione alcolica al 70%.

L’operazione dura circa 20 minuti per i dispositivi più sporchi (PC e Server), durante questa fase il personale aziendale dovrà sostare all’esterno delle aree trattate, le quali saranno successivamente arieggiate per almeno 30 minuti e dopo sarà possibile l’accesso ai locali e l’utilizzo dei dispositivi.

Per maggiori informazioni contattaci inviando un’email a: direzione@cloudfacile.cloud, un nostro responsabile ti contatterà entro pochi minuti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.